Home Page
Voce menuNews
Voce menuSocietà
Voce menuTecnici
Voce menuUfficiali di Gara
Voce menuRegolamenti
Voce menuModulistica

ATTIVITA' AGONISTICA
Voce menuClassifiche 01/07/2019
Voce menuCampionati nazionali 2019/20

COMITATI PROVINCIALI
Voce menuBari
Voce menuBrindisi
Voce menuFoggia - BAT
Voce menuLecce
Voce menuTaranto

News

Tennistavolo protagonista a Grottaglie Città Europea dello Sport

Tennistavolo protagonista a Grottaglie Città Europea dello Sport
27/01/2020 - Il programma agonistico degli appuntamenti di Grottaglie Città Europea dello Sport per il 2020 inizia con una “tre giorni” di tennistavolo svoltasi al PalaCampitelli dal 24 al 26 gennaio ed organizzata dal Circolo Tennistavolo Taranto del presidente Giovanni Russo e del suo vice Giulio Vipera, che ha visto l’iscrizione di circa 150 atleti, provenienti da diverse regioni meridionali, nel torneo paralimpico promozionale e quinta e sesta categoria nazionale.

Venerdì 24: Open Paralimpico, in carrozzina e in piedi, al quale hanno partecipato i migliori atleti della Puglia, compreso Lorenzo Magarelli (Ctt Molfetta), campione italiano a squadre in carica e capace di salire sul podio agli Europei Giovanili di Genova 2017 e di Lahti 2019.
Proprio Magarelli si è imposto nella competizione in piedi, davanti a Cosimo Bottalico (Tt Bari) e Davide Ricci. In carrozzina ha invece prevalso Nicola Lanera (Asd Fiaccola), che ha preceduto un terzetto del Tt Ennio Cristofaro, composto da Francesco Forenza, Gianfranco Benedetto e Gianvito Fanizzi.
Erano presenti il Presidente FITeT, Renato Di Napoli, la Presidente FITeT Puglia, Elvira Gattulli, ed il Vice Presidente FITeT Puglia, Antonio Tasso.

Sabato 25: Si sono disputate le gare di singolare e doppio di quinta categoria.
Nel singolare si è imposto il 13enne Matteo Acito (Tennistavolo Ennio Cristofaro), testa di serie numero 1, che in finale ha battuto per 3-0 (11-6, 11-6, 11-9) il n. 15 Antonio Rosario Lombardi (Tennistavolo Castrovillari).
Il pugliese ha trovato l'ostacolo più insidioso nei sedicesimi ed è dovuto ricorre alla "bella" per superare (8-11, 11-6, 11-4, 11-13, 11-4) il n. 29 Stefano Bruno (Tennistavolo Libertas Capua). Preso l'abbrivio, ha marciato con autorità verso il traguardo, prevalendo negli ottavi per 3-0 (11-9, 12-10, 11-3) sul n. 16 Damiano Iannella (Tennistavolo Scanzano), nei quarti per 3-0 (11-4, 11-1, 13-11) sul n. 27 Vincenzo Simone (New Team Tennistavolo Mesagne) e in semifinale per 3-0 (11-8, 11-1, 11-6) sul n. 12 Luigi Monaco (L'Azzurro Molfetta).
Lombardi ha iniziato in scioltezza, con il 3-0 (11-6, 11-7, 11-5) sul n. 38 Paolo D'Elia (Tennistavolo Città Bella) e poi ha dovuto lottare fino al quinto set per avere ragione (5-11, 11-8, 8-11, 11-3, 11-7) del n. 33 Leonardo Maria Coletta (Asd Fiaccola), che nel girone si era messo alle spalle il n. 2 Gennaro Santis (Tennistavolo Avellino). Nei quarti è tornato a dominare (11-5, 11-3, 11-4) il n. 23 Andrea Marra (Tennistavolo Ennio Cristofaro) e in semifinale ha lasciato a secco (15-13, 11-9, 11-4) anche il n. 36 Fabrizio Gioino (Tennistavolo Ennio Cristofaro).
Nel doppio Leonardo Maria Coletta e Luigi Dormio (Tennistavolo Maurizio Lembo Monopoli) hanno piegato nell'atto conclusivo per 3-1 (9-11, 11-6, 11-6, 11-7) Tommaso Corrente e Mario Vipera (Circolo Tennistavolo Taranto). In semifinale i vincitori avevano dovuto combattere per fermare al quinto set (6-11, 11-9, 14-16, 11-9, 11-6) Gabriele Distasi (Tennistavolo Bernalda 2000) e Danilo Giannico (Tennistavolo Torino), mentre i finalisti avevano concesso un set (11-8, 11-7, 5-11, 13-11) a Giandomenico Facchini (L'Azzurro Molfetta) e Luigi Monaco.

Domenica 26: In programma le gare della sesta categoria.
A sollevare la coppa del vincitore è stato il numero 1 del tabellone Salvatore Bifulco (Tennistavolo Napoli Flegrea), che in finale è stato rimontato da 2-0 a 2-2 dal n. 14 Federico Mancini (Tennistavolo Olimpia Martina) e si è imposto al quinto set (11-6, 11-7, 7-11, 9-11, 11-9).
Non è stata l'unica battaglia nella quale è stato impegnato il partenopeo, che nei sedicesimi ha superato alla "bella" (11-8, 7-11, 11-9, 7-11, 11-9) il n. 2 Agostino Castiglione (Tennistavolo Buseto Trapani), che è finito prematuramente sulla sua strada dopo essere stato preceduto nel girone dal n. 37 Christian Castronuovo (Tennistavolo Bernalda 2000), e negli ottavi è nuovamente stato costretto al quinto set (11-6, 4-11, 5-11, 11-8, 11-9) dal n. 16 Domenico Lupone (Tennistavolo Dolmen). Il 3-0 (11-8, 11-3, 11-3) nei quarti sul n. 10 Luigi Antonio Amati (Tennistavolo Dolmen) è stato una piacevole novità per Bifulco, che in semifinale è tornato alle buone abitudini e ha sconfitto per 3-2 (11-9, 9-11, 11-6, 8-11, 11-9) il n. 4 Carmine Iannarone (Martiri Ariano Tennistavolo).
Mancini ha prevalso per 3-0 (11-5, 11-6, 11-7) sul n. 19 Josed Chirulli (Tennistavolo Olimpia Martina), per poi rimontare da 0-2 a 3-2 (7-11, 9-11, 11-5, 11-6, 11-4) il n. 5 Giorgio Morrone (Tennistavolo Castrovillari), che nei sedicesimi aveva eliminato per 3-1 (7-11, 13-11, 11-5, 16-14) il n. 3 Andrea Zecchillo (Tennistavolo Dolmen), e da 0-1 a 3-1 (9-11, 12-10, 11-5, 12-10) il n. 11 Franco Luisi (Asd Fiaccola). In semifinale non ha faticato (11-5, 11-9, 11-2) per avere la meglio sul n. 31 Antonio Monaco (L'Azzurro Molfetta).

Una bella manifestazione realizzata in una funzionale struttura, ben diretta dagli arbitri Sante Gigante, Sergio Fracasso, Pietro Vipera e Michele Damone. Giusta la soddisfazione, quindi, degli organizzatori, dei collaboratori e dell’amministrazione comunale di Grottaglie, in particolar modo dal sindaco Ciro D’Alò e dal vicesindaco, nonchè assessore allo Sport, Vincenzo Quaranta. Le foto sono di Matteo Schinaia.

Photogallery



Ufficio Stampa