Home Page
Voce menuTorna al Comitato Regionale

ATTIVITA' AGONISTICA
Voce menuClassifiche 01/07/2019
Voce menuCampionati nazionali 2019/20

COMITATO PROVINCIALE LECCE
Voce menuNews
Voce menuOrganigramma
Voce menuDocumenti Consiglio Provinciale
Voce menuSocietà
Voce menuComunicati dalle società
Voce menuLinks
Voce menuAlbo
Voce menuGiudici di gara
Voce menuTecnici / Allenatori

News

Serie C femminile: le squadre di Utopia si arrendono alle “piccole pesti” del Casamassima

Serie C femminile: le squadre di Utopia si arrendono alle “piccole pesti” del Casamassima
02/02/2017 - Come il naturale decorso degli eventi vuole, a prendere sempre più piede sono i giovani talenti egregiamente seguiti da una società che si fa anche scuola di vita: i play-off per la promozione in Serie B femminile sono stati conquistati dalla squadra del TT Ennio Cristofaro, formata dalle due sorelle Leogrande, stelle nascenti del tennistavolo pugliese guidate magistralmente dall'onnipresente Michele Tangorra.
Il concentramento di andata tenutosi a Strudà il 22 gennaio 2017 si era concluso con una netta affermazione delle atlete di Casamassima sulle due squadre di Utopia, una battuta per cinque a zero e l’altra sconfitta per quattro a uno, con l’unico punto per le salentine messe a segno da Laura Ricci contro Valentina Leogrande.
Il match decisivo di ritorno nel Palazzetto di Casamassima fra Utopia Sport 1 e TT Ennio Cristofaro si è rivelato molto più combattuto e avvincente: la squadra ospite è riuscita a partire in vantaggio con la vittoria di Ricci e della coppia-rivelazione Ricci/Morciano che ha colto alla sprovvista le avversarie, all’andata comodamente vittoriose contro Ricci/Turco , mai n casa sconfitte dal nuovo duo messo in campo.
A determinare le sorti dell’incontro, oltre all’impeccabile prestazione nelle sfide singole di Celeste Leogrande a cui ha ormai abituato tutti, è stata la determinazione e la crescente brillantezza della sorella minore Valentina, lucida al momento decisivo contro Grazia Turco, sconfitta per tre a zero proprio all’ultimo match dell’intero incontro che si era messo inaspettatamente sul due a due.
Da non tralasciare l’entusiasmo dell’altra squadra di Utopia (Morano, Volpe, Castellano), impegnata nella competizione con spirito positivo e mirato al sano divertimento.
Per Utopia si chiude un’esperienza che lascia molto: personale soddisfazione per la crescita evidente dell’atleta Pia Morciano, gentilmente concessa alla società vernolese dalla “casa madre” del TT Tricase Salvius per poter partecipare alla competizione femminile insieme ad atlete già avviate, e protagonista di un percorso positivo e promettente.
Le squadre di Utopia tornano a casa consapevoli del fatto che sia giusto lasciare il passo alle nuove e talentuose leve, ma senza dimenticare che grinta, voglia di migliorare e spirito di gruppo possono, spesso, fare la differenza.



Ufficio Stampa Utopia Sport